Cinema

A Torino il festival SEEYOUSOUND, tra cinema e musica

A Torino è nato, da un’idea dell’associazione Choobamba, il festival SeeYouSound, il primo in Italia interamente dedicato al cinema a tematica musicale: dal 13 al 17 maggio, nel quartiere di San Salvario – simbolo della trasformazione creativa della città -andrà in scena un vero e proprio viaggio tra musica e cinema, attraverso paesi e generi.
Il festival si alternerà tra diverse sedi: Circolo Sud Arci, Associazione Baretti, Cineteatro Baretti, Casa del Quartiere, Officine Ferroviarie, Astoria, Fluido, Lavanderie Ramone, Da Emilia.

Nothing essential happens in the absence of noise (Uk, 2015, 23’) di Silvia Biagioni (sezione 7-Inch)
Nothing essential happens in the absence of noise di Silvia Biagioni, UK, 2015, 23′ (sezione 7-Inch)

Sono previste tre sezioni di concorso: Long Play (lungometraggi), 7-Inch (cortometraggi e doc) e Soundies (videoclip), con produzioni tutte rigorosamente a tematica musicale e in arrivo da ogni parte del mondo. Quattro saranno le giurie per assegnare i tre premi ufficiali – miglior lungometraggio, miglior cortometraggio, premio Nicola Rondolino al miglior videoclip – e il premio speciale: una giuria composta da soli torinesi assegnerà infatti il premio Trollbeads al miglior storytelling.

Sarà organizzata anche la rassegna Rising sound: una selezione di film musicali, tra anteprime e vecchie conoscenze, passando per progetti sperimentali.

Nick Rivera “Pigeons Fly Freak” - Giorgia Soi - 4'43" (sezione Soundies)
Nick Rivera “Pigeons Fly Freak” – Giorgia Soi – 4’43” (sezione Soundies)

Tra i lungometraggi, ci sarà l’anteprima europea di Orion: The Man Who Would Be King, la misteriosa storia del sosia di Elvis Presley e diverse anteprime italiane tra le quali Big Sun di Christophe Chassol, un documentario visionario alla scoperta della Martinica, e Kidd Life, storia di un b-boy irriverente che ogni notte si trasforma in una super star dell’hip hop danese;  ancora Wendeklang – In This Place Called Techno, la storia di come la techno fu il linguaggio della riunificazione nelle notti berlinesi, e, tra gli italiani, Il Nemico, un breviario partigiano che racconta la storia del nonno di Massimo Zamboni chitarrista dei CCCP e co-fondatore dei CSI. Altre anteprime sono previste anche all’interno della rassegna:  Death Metal Angola di Jeremy Xido racconta una storia ambientata in un paese che vive una situazione drammatica; Finding Fela del regista Premio Oscar Alex Gibney; The Punk Singer di Sini Anderson dedicato al movimento Riot Grrrl e infine in versione originale il film scelto dal pubblico I Love Radio Rock di Richard Curtis.

Death Metal Angola
Death Metal Angola (sezione Long Play)

Attorno al nucleo centrale del festival, si svolgerà una ricca programmazione di eventi collaterali, cinematografici e musicali, in vari luoghi di San Salvario, tra cui la proiezione in piazza Madama Cristina (sabato 9 maggio ore 22) di Jesus Christ Superstar, alcuni dibattiti presso le Officine Ferroviarie (“La scrittura nel cinema musicale”, “Radio e tv, una convivenza pacifica?” e “Tv killed the video star: come i registi, videomaker e le istituzioni possono reagire al presente”), la mostra fotografica Rock Attitude di Chiara Mirelli, incontri, presentazioni, concerti, DJ set e party.

Tra gli altri eventi da non perdere, anche La Notte Rossa del Videoclip, in collaborazione con MTV Music: una galoppata in 35 anni di arte del videoclip, nelle trasformazioni che l’hanno accompagnata insieme a quelle della musica e del cinema. Infine SeeYouSound presenta, in collaborazione con la Film Commission Piemonte, la prima maratona per registi professionisti e amatoriali: 72 ore per realizzare il videoclip di un brano dei Two Fingerz.

www.seeyousound.org

Related posts

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy | Chiudi