Concorsi e residenze

Aperto©_art on the border, bando per tre residenze artistiche

Aperto©_art on the border è una manifestazione di arte contemporanea che si svolge in Valle Camonica, in provincia di Brescia. Promossa dal Distretto Culturale, è un progetto pluriennale di arte pubblica che assume come riferimento fondamentale le comunità, l’ambiente e la storia, attivando esperienze artistiche capaci di radicarsi nell’ambiente. Nel 2015 il progetto, il cui filo conduttore è la relazione uomo/natura, affronta il tema “il patrimonio culturale di Valle Camonica intorno all’acqua” e si propone di realizzare installazioni artistiche che interpretino il tema e i luoghi. La materia di riferimento è quindi  l’acqua, fonte di vita, motore energetico e agente che connota e modella il paesaggio montano.

In questo contesto il Distretto Culturale di Valle Camonica ha aperto un bando per tre artisti di età compresa tra i 25 e i 45 anni che risiederanno e opereranno nei tre luoghi dove verranno prodotte e collocate le opere:

– un artista affronterà il rapporto acqua-luce operando al Museo dell’energia idroelettrica – musil di Cedegolo, collocato all’interno di una ex centrale idroelettrica del 1910 adiacente al fiume Oglio, che racconta la vicenda storica, tecnica e sociale dell’industrializzazione elettrica attorno al tema energia-ambiente, mediante exhibit impostati sul ciclo dell’acqua, sul lavoro umano, il paesaggio e le applicazioni energetiche; potrà avere come interlocutori tecnici del settore idroelettrico e elettrico, oltre ai consulenti scientifici del musil.

-un artista opererà a Malonno, presso la residenza artistica arte-natura Case sparse. Tra l’etere e la terra, collocata in un edificio rurale posto all’interno del bosco ai piedi della collina, affrontando l’acqua come elemento fondamentale del paesaggio e relazionandosi direttamente al fiume Oglio e al paesaggio naturale dei suoi dintorni; potrà avere come interlocutori abitanti del posto e gli artisti che gestiscono la residenza, giunta alla terza edizione, che si svolgerà nel mese di luglio.

-un artista risiederà alla Casa degli artisti, un prestigioso edificio storico ristrutturato per ospitare residenze e opererà, affrontando l’acqua come bene pubblico collettivo, all’interno di una piazza civica nel borgo storico di Bienno, caratterizzato dalla presenza di cave di porfido e antiche fucine un tempo utilizzate per la forgiatura del ferro, alimentate dall’energia dell’acqua che scorre in un canale artificiale; potrà avere come interlocutori gli artigiani che ancora operano con le tecniche della lavorazione del ferro in fucina e i cavatori della pietra.

Ogni artista avrà diritto ad un compenso, per spese di vitto, trasporto e altre necessità personali, alla cifra lorda di € 5.000,00. L’alloggio, durante la residenza presso le sedi di lavoro, è a carico del Distretto Culturale ed è prevista al Campus Città della Cultura di Capo di Ponte, presso Case sparse a Malonno e alla Casa degli artisti a Bienno.

La selezione avverrà, a insindacabile giudizio del Comitato artistico, mediante l’analisi dei portfoli costituiti dalla documentazione di 5 opere/progetti (affini ai caratteri e alle modalità della manifestazione) e una scheda sintetica di max 5.000 battute (divisa un due capitoli ed eventualmente corredata da schizzi) utile a comprendere la poetica dell’artista e l’approccio metodologico (parte 1), comprensivo di una bozza di proposta, che egli intende utilizzare per affrontare il tema (parte 2).

I portfoli degli artisti dovranno essere inseriti in un unico documento pdf e caricati on-line insieme alla scheda sintetica, all’Abstract del curriculum vitae ed alla scheda di partecipazione (che si trova di seguito al bando) corredata da carta di identità all’indirizzo www.vallecamonicacultura.it/aperto2015 entro le ore 14 del 14 aprile 2015.

Il primo sopralluogo di conoscenza e studio, di tre giorni, si terrà entro il 20 maggio, la residenza operativa (durata minima otto giorni) si terrà entro il 15 giugno, concordando le date con gli interlocutori locali. Le inaugurazioni sono previste tra il 20 e il 27 giugno. Il periodo tra il primo sopralluogo e la residenza sarà un periodo di studio degli interventi e di progettazione delle opere. Durante la residenza ogni artista attiverà infine un workshop specifico sul tema di Aperto_2015 e della propria opera.

Related posts

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy | Chiudi