Mostre

Latitude di David de la Mano a Milano

Latitude è la prima mostra personale in Italia dell’artista spagnolo David de la Mano, allestita presso la sede milanese di Wunderkammern.

David de la Mano, acrilico su tela, particolare. Courtesy Wunderkammern
David de la Mano, acrylic on canvas, detail. Courtesy Wunderkammern
David de la Mano, atelier exterior. Courtesy Wunderkammern
David de la Mano, atelier exterior. Courtesy Wunderkammern

David de la Mano, classe 1975, è ormai una “vecchia” conoscenza nel campo dell’Urban Art. Con formazione artistica universitaria nella città natale di Salamanca e studi di dottorato in Arte Pubblica a Valencia, ha cominciato la sua carriera a inizio anni ‘90 creando progetti di Land Art, installazioni e sculture nello spazio pubblico e dal 2008 la sua attenzione si è focalizzata sui dipinti murali.

David de la Mano, Residencia Vatelón, 2014, Villa Soriano, Uruguay. Courtesy Wunderkammern
David de la Mano, Residencia Vatelón, 2014, Villa Soriano, Uruguay. Courtesy Wunderkammern

David de la Mano sperimenta nel tempo diverse tecniche, come acrilici, acquarelli, inchiostro e collage, che, attraverso un linguaggio stilistico minimale e caratterizzato dall’uso monocromatico del nero, gli permettono di creare opere estremamente poetiche, simbolo della condizione umana.

David de la Mano, Empty Walls Festival, 2014, Cardiff, UK. Courtesy Wunderkammern.
David de la Mano, Empty Walls Festival, 2014, Cardiff, UK. Courtesy Wunderkammern.

Le singole figure antropomorfe dell’artista si accumulano e si uniscono in un moto eterno e ripetitivo; gli individui diventano la massa e viceversa, e vengono guidati dai loro sogni, ambizioni, paure, vizi, speranze, conflitti interiori.
La mostra personale Latitude, proporrà – a detta del curatore Giuseppe Pizzuto – “una riflessione sul concetto di latitudine, intesa non unicamente come termine geografico, ma come una situazione del corpo. Il filosofo francese Gilles Deleuze definisce il corpo stabilendo una sua cartografia, nella quale la latitudine descrive gli stati della forza di esistere del corpo, la sua capacità d’affecter ou d’être affecté. Il corpo è definito dal movimento, una variazione della sua capacità di agire. Nelle opere di David de la Mano la latitudine non è più un punto specifico ma un punto indeterminato tra origine e destinazione, uno stato intermedio tra l’azione attiva e il subire passivo. I personaggi dei suoi dipinti, come mossi da un destino comune, raccontano all’osservatore storie di viaggio e di ricerca, storie di odissee, esili, traversate e migrazioni collettive”.

David de la Mano, atelier exterior. Courtesy Wunderkammern
David de la Mano, atelier exterior. Courtesy Wunderkammern

Per la mostra a Wunderkammern – prima della quale sarà realizzato un workshop murale per studenti intitolato Dentro al muro, a cura dell’artista e in collaborazione con l’Instituto Cervantes di Milano – sarà presentata una nuova serie di lavori esclusivi.

 

David de la Mano – Latitude
Inaugurazione: mercoledì 16 novembre dalle 18.30 alle 21.30
16 novembre 2016 – 21 gennaio 2017
WUNDERKAMMERN | Via Ausonio 1A, Milano
www.wunderkammern.net | wunderkammern@wunderkammern.net | t. 0284078959
ingresso libero dal martedì al sabato dalle 11 alle 19

Related posts