Dall'archivio D'ARS

Pierre Restany. La part des anges

È il 1965 quando Pierre Restany (critico illuminato, fondatore del Nouveau Réalisme e mentore di Yves Klein) comincia a collaborare sulle pagine di questa rivista. I suoi articoli si focalizzano subito su eventi internazionali (come la Biennale di Venezia o le mostre del Nouveau Réalisme) e sulla pulsante vita artistica di grandi città come Parigi, New York e dell’America Latina.
Nel 1984, qualche anno dopo la morte di Oscar Signorini, padre di “D’ARS” e dell’omonima agenzia artistica, le redini passano proprio a Restany, che nello spazio di pochi numeri ne cambia completamente la veste editoriale: la copertina viene rinnovata nella tinta (rigorosamente monocroma) e nell’impaginazione; i temi trattati si aprono a nuovi ambiti culturali e a nuove discussioni; ogni numero, oltre a nascere da un confronto diretto tra i redattori e il direttore, disserta su una tematica unitaria affrontandola da ogni punto di vista. Non solo, la redazione, che così
concepita risulta essere una sorta di laboratorio-fucina di fatti e di idee, verrà sempre più aperta ai giovani critici e ai talenti del mondo della cultura, di qualsiasi campo (…).

Lorella Giudici

D’ARS anno 55/n. 221/autunno 2015 (incipit dell’articolo)

Acquista l’ebook dell’intero numero in formato eBook

Related posts

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy | Chiudi