Eventi

PROSSIMAMENTE IN AMBIENTE STREET ART…

Sulla scia di un crescendo di attenzione nei confronti della Street Art, da parte di amministrazioni cittadine, che assegnano muri agli artisti internazionali (vedi Bologna con Frontier, Torino con Picturin e Parigi con La Tour Paris 13), di associazioni, di galleristi (es. Galo Art Gallery) e collezionisti, è arrivato il momento di presentare i due festival legati alla Street Art che darsmagazine.it seguirà nei prossimi mesi.

Eme de M, Gaeta, Memorie Urbane 2013
Eme de M, Gaeta, Memorie Urbane 2013

Dopo l’esperienza autunnale di INAttesa. Art at the bus stop, progetto di riqualificazione delle pensiline delle fermate degli autobus, che ha coinvolto quattro comuni del basso Lazio (Formia, Gaeta, Itri e Terracina) invitando dodici artisti (Aloha Oe, Cancelletto, Diego Miedo, Hopnn, Icks, Camilla Falsini, Giulio Vesprini, Millo, MP5, Opiemme, Rocco Lombardi, Zolta e Jonathan Pannacciò) a dare, con il colore, una nuova visone dell’attesa a una categoria di arredo urbano oggetto di continuo vandalismo, Turismo Creativo presenta l’edizione 2014 di Memorie Urbane, festival nato nel 2011 per rilanciare l’arte contemporanea come elemento di crescita culturale, socio-economica e turistica di questo territorio famoso come “Riviera d’Ulisse”.

Backstage comunicazione Memorie Urbane 2014. Copyright Memorie Urbane
Backstage comunicazione Memorie Urbane 2014. Copyright Memorie Urbane

Dal 3 aprile al 9 settembre, artisti italiani e internazionali si alterneranno per le strade delle città coinvolte – che ad oggi sono Gaeta, Terracina, Latina, Fondi, Itri e Formia – animando luoghi e superfici non convenzionalmente legati alla ricezione di interventi artistici. Ad interpretare il tema “La città cambia volto” – concept che racconta la biografia dello street artist, dedicata a comunicazione e fantasia – incontreremo Etam Cru (Polonia), Ernest Zacherevic (Lituania), Natalia Rak (Polonia), Eime (Portogallo), Anders Gjennestad/Strok (Norvegia), Levalet (Francia), Martin Whatson (Norvegia), Seth (Francia), Alexsey Luka (Russia), David de La Mano (Spagna), Pablo Herrero (Spagna), Etnik (Italia), Millo (Italia), E1000 (Spagna), Aloha Oe (Italia9, Icks (Italia), Agostino Iacurci (Italia), Alice Pasquini (Italia), Borondo (Spagna), Hyuro (Argentina), MP5 (Italia).

Gaucholadri, Orden Mundial. Copyright Global Street Art
Gaucholadri, Orden Mundial. Copyright Global Street Art

Fuori dai confini italiani, seguiremo anche BLOOP-International Proactive Art Festival, prodotto dal collettivo indipendente Biokip; la manifestazione si svolgerà a Ibiza dal 20 luglio al 20 agosto e si orienterà attorno al tema “The best”, riferito all’arroganza intesa nelle sue diverse sfaccettature. Nei giorni scorsi è partito un contest rivolto agli street artist per l’assegnazione di un muro sull’isola da dipingere durante BLOOP. Una giuria ha scelto i 5 finalisti – Bisser (Belgio), Gaucholadri (Argentina), Pekolejo (Spagna); Pantonio (Portogallo), Wesr (Germania) – che potranno essere votati dalla collettività del web attraverso la pagina di Global Street Art fino al 20 marzo. Ancora aperto alle candidature è invece “The Best” Poster Contest, che confluirà in un mostra dedicata ai 100 poster selezionati e che durerà due settimane sempre nel corso di BLOOP. La deadline per presentare un poster che esprima ironicamente la propria opinione in merito all’arroganza di certi personaggi convinti di essere i migliori, è il 10 aprile (vedi: http://www.biokip.com/bloop/234-bloop-poster-contest-2014).

Valentina Tovaglia

 

ABBONATI A D’ARS
cop

Related posts