Dall'archivio D'ARS

Reperti Arteologici #24 – Artevideo e Multivision

IMG
Artevideo e Multivision in D’ARS anno XVI n. 75, luglio 1975, pag. 12-21

Nella Rotonda della Besana semibuia i nove monitor Triniton della Sony emanavano lo stesso ipnotismo degli schermi televisivi, quelli dei nostri salotti, che trasmettono caroselli e telegiornali con i mezzibusti tanto dissacrati da Saviane. Gli spettatori restavano incollati ai video anche nei casi frequenti di noia. Guardavano la videoarte, non i telegiornali e i caroselli pubblicitari che tambureggiavano messaggi chiari; la videoarte, con le sue stranezze linguistiche, i suoi risultati tecnici non sempre brillanti, ma spesso a colori, novità a cui l’utente video italiano non è abituato.

La rassegna internazionale “Artevideo e Multivision” a Milano, ha avuto per me e per gli altri artisti coinvolti, il grande interesse di una verifica pratica dei presupposti ideologici dell’attività video connessa all’arte e alla cultura alternativa . (…)

Tommaso Trini

Alternativa Video: Milano, Rotonda della Besana, marzo 1975
D’ARS anno XVI n. 75, luglio 1975, pag. 12-21
a cura di Cristina Trivellin

 

Related posts

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy | Chiudi