Mostre

A Roma “Of Changes”, la mostra di MP5 in bianco e nero

MP5, Unravel, Saint Etienne, 2016. Courtesy Wunderkammern
MP5, Unravel, Saint-Etienne, 2016. Courtesy Wunderkammern

Dopo aver inaugurato la mostra di Blek Le Rat in corso fino al 5 marzo nella nuova sede milanese, la galleria Wunderkammern è pronta ad ospitare a Roma, dal 20 febbraio al 24 marzo 2016, Of Changes, personale di MP5, a cura di Giuseppe Pizzuto.

Il progetto dell’artista, che affronta i concetti di casualità e caos, comprende una mostra – dove saranno esposte opere su legno, opere su carta ed installazioni – un intervento urbano nella zona di Torpignattara, una performance audio/video e una pubblicazione – dal titolo Changes – che sarà presentata in anteprima in questa occasione. Le immagini in bianco e nero, caratteristiche di MP5, danno forma a miti contemporanei che sottendono una visione critica e politicamente impegnata della realtà.

MP5, Changes, enamel on wood, 2016
MP5, Changes, enamel on wood, 2016
MP5, Futurismo vs Passatismo, enamel on wood, 2016. Courtesy Wunderkammern
MP5, Futurismo vs Passatismo, enamel on wood, 2016. Courtesy Wunderkammern

L’I Ching – conosciuto anche come il Libro dei Mutamenti, uno dei più antichi testi cinesi risalente al 2000 a.C. – rappresenta per MP5 un punto di partenza per una nuova interpretazione della realtà, che diventa attraverso le sue opere una riflessione sulla crisi individuale e collettiva del mondo occidentale, tanto in campo culturale che psicologico. Base della filosofia orientale del caos – opposta alla scienza occidentale della causalità – il libro rappresenta tutti i possibili stati di cambiamento del cosmo e della vita umana.

MP5, La Tour 13, Paris, 2013. Courtesy Wunderkammern
MP5, La Tour 13, Paris, 2013. Courtesy Wunderkammern

Tra gli artisti italiani invitati al progetto di Street art La Tour 13 a Parigi, attiva fortemente nella scena underground di tutta Europa, MP5, nata a Napoli, nell’ultimo decennio ha strettamente legato il suo lavoro soprattutto al movimento queer e femminista. Dagli studi di scenografia  compiuti a Bologna, deriva un legame stretto con il teatro di ricerca, rintracciabile soprattutto nelle sue installazioni audio/video, ma che continua ad influenzare anche i suoi interventi murali.

MP5, King, Granada, 2013. Courtesy Wunderkammern
MP5, King, Granada, 2013. Courtesy Wunderkammern

 

MP5 – Of Changes
Inaugurazione: sabato 20 febbraio 2016 h.19
WUNDERKAMMERN – Via Gabrio Serbelloni 124, Roma
www.wunderkammern.net | wunderkammern@wunderkammern.net | t. 06 45435662
Orari di apertura: dal mercoledì al sabato dalle 17 alle 20. Per appuntamento: +39 349 8112973 | Ingresso libero.

Related posts