Arche-T(r)ips

Scorpione walking on the Dark side 4*

scorpione4

Ogni archetipo ha il suo lato luce e sebbene quello dello Scorpione sia più difficile da identificare rispetto a quello degli altri segni, una volta trovato li supererà tutti in intensità e potere trasformativo.

I magnifici dèi comproprietari dell’ottava casa astrologica, se allineati e non impegnati in controproducenti litigi, assicurano a chi sosta presso di loro una vera e propria metamorfosi alchemica. Plutone, Mercurio e Marte sono rispettivamente il nostro potenziale più antico e sotterraneo, patrimonio genetico e seme da cui sempre si rinasce; l’alato aiutante che trasmette messaggi in su e in giù collegando gli Inferi alla superficie e infine la freccia che direziona il potere del primo e l’intelligenza del secondo, permettendoci di superare il confine. È solo varcando la soglia delle vane sicurezze di superficie infatti, che potremo rinnovarci e cambiar pelle, seguendo gli eterni cicli della natura di nascita, morte e rinascita.

Imparando a lasciare andare, a non trattenere e a non temere l’aldilà dal conosciuto, scopriremo l’abbagliante luce dello Scorpione, unico nel permetterci di accedere a dimensioni apparentemente oscure che, se si ha il coraggio di approcciare, consentono la magia della trasformazione. Plutone, nostro mago interiore, è l’alchimista che con pazienza, audacia e “trasgressione dei limiti”, consente il passaggio delle nostre condizioni psichiche da uno stato all’altro. Ecco allora che gli atteggiamenti tipici dello Scorpione ferito quali risentimento, menzogna e manipolazione – usati come difesa a paure ancestrali di tradimento e abbandono – trascolorano in forza, fiducia e capacità introspettiva.

Il lavoro è di pulitura e raddrizzamento dei propri canali comunicativi interni grazie al sagace Mercurio che, senza timore di scendere in profondità, scioglie le corrosive sedimentazioni della paura, favorendo il cristallino scorrere di emozioni positive. Senza più nascondere, omettere, sviare e depistare per il terrore di vedere e mostrare i propri abissi personali, gli scorpioncini, grazie al loro viaggio nelle tenebre, torneranno così luminosi e carismatici da insegnare al mondo che è solo dopo aver toccato il fondo che si può realmente brillare di vita.

Viola Lilith Russi

Related posts

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy | Chiudi