Eventi

Sulle bacheche di Cheap on Board le fotografie di Shoot Me! contro l’omofobia

In via Irnerio a Bologna, sulle bacheche che da qualche hanno accolgono le affisioni di CHEAP, festival di street poster art, sono stati installati i poster di Shoot Me!, un progetto fotografico di Guerrilla Art in risposta alla strage omofoba di Orlando, dove il 12 giugno sono state uccise 49 persone all’interno del gay club Pulse.

Si tratta di 24 scatti in bianco e nero, raccolti dall’artista Gianluca Vassallo tra giovedì 16 e sabato 18 giugno in tre diverse città, Firenze, Milano e Roma: 24 fotografie che ritraggono altrettanti baci di coppie gay e lesbiche, realizzati per ricordare la strage e rivendicare con orgoglio il diritto ad autodeterminarsi.

Sempre a Roma nella notte tra il 18 e il 19 giugno, esattamente una settimana dopo la strage, sono stati affissi i primi poster, in un’azione collettiva anonima che si è presto diffusa in altre città italiane, coinvolgendo spontaneamente l’aggregazione di tutti coloro che hanno sentito l’urgenza di condividere una reazione, mettendosi a disposizione del progetto, organizzando e autofinanziando le successive affissioni.

Ora anche CHEAP ha aderito al progetto nell’ambito di Cheap on Board, scegliendo di ospitare i poster sulle bacheche di Bologna e di portare nelle strade della città – storicamente legata all’attivismo LGBTQ – Shoot me! per denunciare l’omofobia e sostenere le nuove battaglie per i diritti delle persone lesbiche, trans, gay e queer.

Related posts

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy | Chiudi