Eventi

Torna la Fiera del Libro per Ragazzi – Bologna Children’s Book Fair

Laura Carlinm World of your own
Laura Carlin, A world of Your Own

La 53° edizione della Fiera del Libro per Ragazzi – Bologna Children’s Book Fair, dedicata al pubblico dei professionisti, sta per aprire i battenti: dal 4 al 7 aprile torna infatti quella che è stata definita “una vera e propria fucina di iniziative culturali relative ai mestieri del libro e dei prodotti editoriali per ragazzi”.

Il tema di quest’anno è Fuel the imagination. Tra le novità da segnalare, la presenza, nei primi tre giorni di fiera (dal 4 al 6 aprile), del Padiglione 32 – Bologna Digital Media, riservato alle nuove tecnologie e alle produzioni cine-televisive. Si tratta di un nuovo centro dinamico dove l’editoria incontra l’innovazione, dove i contenuti per ragazzi trovano la propria articolazione multimediale. Bologna Digital Media presenta espositori di livello internazionale con interessanti collettive, a fianco di grandi marchi dell’hardware e del software.

Maisie Shearring
Maisie Shearring

Quest’anno la consueta Mostra degli Illustratori festeggia 50 anni: vetrina fondamentale per scoprire tendenze e artisti dell’illustrazione per ragazzi, venne infatti ideata nel 1967, a pochi anni dall’apertura della fiera. Per l’occasione Bologna Children’s Book Fair offrirà ai visitatori anche una speciale esposizione dedicata agli illustratori che hanno fatto la storia della mostra, da Altan a Munari, da Innocenti a Quentin Blake, da Luzzati a Shaun Tan. Per l’edizione 2016  sono pervenuti lavori di 3191 illustratori da 61 paesi: nel complesso, un numero record di 15955 tavole (qui l’elenco degli illustratori selezionati). Tutti gli artisti sono anche pubblicati nell’Illustrators Annual, edito in italiano e in inglese.

Anche quest’anno i selezionati under 35 saranno candidati al Premio Internazionale di Illustrazione Bologna Children’s Book Fair – Fundación SM – istituito nel 2009 per scoprire, incoraggiare e sostenere nuovi talenti dell’illustrazione – il cui vincitore sarà annunciato durante la fiera: il premio offre al vincitore un assegno di 30.000 dollari, con l’intento di garantirgli la tranquillità per creare, in un anno, un albo illustrato che viene quindi pubblicato e lanciato sul mercato mondiale dalla casa editrice SM.

Laura Carlin, A world of Your Own
Laura Carlin, A world of Your Own

Questa edizione di Bologna Children’s Book Fair presenterà ai suoi visitatori due mostre personali. Quella dell’illustratrice britannica Laura Carlin, vincitrice del Grand Prix della Biennale di Illustrazione di Bratislava, il più importante premio internazionale nel settore artistico che riguarda i libri per l’infanzia assieme all’Hans Christian Andersen Award, con il libro A world of Your Own (Phaidon Press): l’opera incoraggia i bambini a esplorare la propria creatività, ispirandosi al vissuto quotidiano, trasformandolo, e mostra ai piccoli lettori come sviluppare le proprie tecniche di disegno in funzione di ciò che vogliono esprimere. Laura Carlin è anche autrice della copertina dell’Illustrators Annual 2016.

La seconda personale sarà Il Principe Felice di Maisie Shearring, vincitrice del Premio Bologna Children’s Book Fair – Fundación SM 2015.

Maisie Shearring
Maisie Shearring

Il paese ospite di quest’anno è la Germania, con la mostra Look! Il logo realizzato per la partecipazione, caratterizzato da tre uccellini colorati, è opera del famoso illustratore Ole Könnecke.

Oltre a un fittissimo programma di conferenze e di incontri relativi a premi e mostre, sono in programma nei giorni di fiera anche numerose masterclass con interventi internazionali e lezioni di professionisti del digital, dell’editoria e del lincensing.

Infine, un’attenzione particolare è riservata allo spazio dei professionisti del “mestiere invisibile”, i traduttori, preziosa risorsa nella filiera editoriale e multimediale: per loro il Centro Traduttori, un database al quale possono registrarsi (World Directory of Children’s Book Translators) e diversi incontri organizzati sui temi del mestiere.

Disposti in punti strategici lungo tutto il percorso della fiera, caratterizzati ognuno da una specificità professionale, i caffè – Authors Café, Digital Café, Illustrators Café e Translators Café – rappresentano infine angoli di riflessione e intrattenimento, dedicati a seminari, workshop, incontri sulle professioni dell’editoria classica e quella digitale.

Al termine di Bologna Children’s Book Fair aprirà al pubblico la terza edizione del Weekend dei Giovani Lettori (8-10 aprile 2016) che proporrà a bambini, ragazzi, famiglie e a tutti gli appassionati appuntamenti, incontri, visite guidate e laboratori con i grandi nomi dell’editoria per i piccoli lettori.

 

Bologna Children’s Book Fair
Lunedì 4, martedì 5, mercoledì 6 aprile 2016 dalle 9.00 alle 18.30
Giovedì 7 Aprile 2016 dalle 9.00 alle 15.00
Qui il programma generale.

Weekend dei Giovani Lettori
Venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 aprile 2016 dalle 9.30 alle 18

BolognaFiere | Ingresso Ovest – Piazza Costituzione

Related posts