Cinema

Un percorso insolito tra i film di David Cronenberg, a Lucca e Viareggio

L’undicesima edizione del Lucca Film Festival (15-22 marzo 2015), che da quest’anno si unisce al Festival Europa Cinema di Viareggio, dedica un omaggio a David Cronenberg, uno dei maestri del cinema contemporaneo, nato a Toronto nel 1943.
Il programma si snoda attraverso tre mostre internazionali, organizzate dal Comitato Nuovi Eventi per Lucca in collaborazione con il festival e prodotte dal Toronto International Film Festival e da Volumina di Torino.

Si parte il 15 febbraio con l’apertura di Evolution, in anteprima italiana, presso la Fondazione Ragghianti di Lucca (fino al 3 maggio), con una speciale sezione, M.Butterfly, allestita negli spazi del Puccini Museum – Casa Natale.
Curata da Piers Handling, direttore del Toronto International Film Festival e Noah Cowan, primo direttore artistico del TIFF Bell Lightbox, la mostra presenta oltre un centinaio di oggetti di scena, costumi, schizzi, fotografie e filmati. La mostra indaga, attraverso le invenzioni di Cronenberg, possibili percorsi evolutivi dell’uomo, sia a livello psicologico che fisico: Evolution segue cronologicamente lo sviluppo e la maturazione della carriera di Cronenberg come film-maker, le prime influenze del sociologo Marshall McLuhan – evidenti in un film come Videodrome (1983) – la sua infatuazione per il corpo umano e la tecnologia – presente anche in eXistenZ (1999) – il suo crescente interesse per la psicologia, da A History of Violence (2005), fino ai più recenti Spider Cosmopolis.

EVOLUTION, David Cronenberg e Ralph Fiennes
EVOLUTION, David Cronenberg e Ralph Fiennes in Spider

Tra gli oggetti in esposizione troviamo: la macchina per il teletrasporto de La mosca e la testa mostruosa indossata da Jeff Goldblum nel film; i costumi di A dangerous method; l’elmetto creato per registrare gli effetti del programma Videodrome sulle sue vittime e le protesi indossate dall’attore James Wood nel film. E poi il parassita, capace di risvegliare gli istinti erotici sopiti degli esseri umani, protagonista di Il demone sotto la pelle; gli strumenti chirurgici per intervenire sui corpi “sbagliati” di donne mutanti realizzati dal ginecologo Jeremy Irons in Inseparabili; le macchine da scrivere insettoidi e il Mugwump, la creatura aliena frutto delle allucinazioni del protagonista di Naked Lunch; le complicate protesi esterne indossate da Rosanna Arquette in Crash e tanto altro materiale. In mostra anche poster, bozzetti, storyboard originali, fotogrammi tratti dai film e foto di scena a partire dalle prime e meno conosciute opere di Cronenberg (come Stereo, Crimes of the Future e Veloci di mestiere) fino a quelle che lo hanno reso celebre (Videodrome, La mosca, Il pasto nudo e Crash) per arrivare alle pellicole più recenti (A History of Violence, La promessa dell’assassino e Cosmopolis).

Evolution, Eastern Promises (La promessa dell'assassino). Particolare della maquette del ristorante Trans-Siberian
EVOLUTION, Eastern Promises (La promessa dell’assassino). Particolare della maquette del ristorante Trans-Siberian

Nella sezione distaccata, M.Butterfly, dedicata al film realizzato da Cronenberg nel 1993, si ripropone il parallelismo tra la tragica vicenda dell’opera lirica e quella del protagonista del film, grazie anche al sapiente uso della musica di Giacomo Puccini.

EVOLUTION, Naked Lunch (Il pasto nudo), Dispensary Mugwump
EVOLUTION, Naked Lunch (Il pasto nudo), Dispensary Mugwump

Si prosegue, sempre a Lucca, con la mostra Red Cars presso l’Archivio di Stato (ex-Macelli): curata da Domenico De Gaetano, direttore di Volumina, e Alessandro Romanini, si tratta di un’installazione multimediale tratta dalla sceneggiatura per un film del regista canadese mai realizzato, dedicato al mondo della Formula 1 e in particolare alla Ferrari 156 F1. Nel 2005, il progetto cinematografico viene presentato come libro d’artista, contenente la sceneggiatura completa che racconta la storia, ambientata nel 1961, della rivalità tra due piloti, l’americano Phil Hill e il tedesco Wolfgang Von Trips. Meticolosamente progettato per rappresentare il corpo e il motore di una macchina, il libro raccoglie anche rare fotografie storiche tratte dall’archivio Ferrari, ritratti dei protagonisti, spaccati tecnici di motori, tracciati dei circuiti e fotografie dei dettagli, tutto confezionato con un design grafico basato sulle riviste automobilistiche degli anni ’60.

CHROMOSOMES,, Existenz
CHROMOSOMES, eXistenZ

Infine Chromosomes, alla GAMC Galleria Arte Moderna e Contemporanea di Viareggio, curata sempre da Domenico De Gaetano e Alessandro Romanini, in cui sono esposti 70 fotogrammi – scelti dallo stesso Cronenberg tra i suoi film più celebri, come La mosca, Videodrome, Inseparabili, Spider e La promessa dell’assassino – stampati su tela pittorica con una modalità innovativa, per dar loro una nuova vita oltre lo schermo. Alcuni fotogrammi sono icone riconoscibili del suo cinema: la testa che esplode, il braccio mutante con la pistola, gli arcani strumenti ginecologici, la cabina per il teletrasporto o la mano che sfiora sensualmente la carrozzeria di un’automobile. Altri invece appartengono all’immaginario visivo personale o ai differenti temi della mostra: la relazione tra corpo e tecnologia, cinema e arte, natura e modificazioni genetiche, videogioco e scienza. L’esposizione è completata da una video installazione per due monitor con le sequenze dei film.

CHROMOSOMES, The Fly (La mosca)
CHROMOSOMES, The Fly (La mosca)

Il regista canadese sarà poi a Lucca durante il festival e parteciperà al programma di proiezioni, incontri, conferenze e concerti dedicati alle colonne sonore dei suoi film. Come anticipato, il Lucca Film Festival, diretto da Nicola Borrelli, dall’edizione 2015 e per i prossimi 3 anni, organizzerà, insieme al Comune di Viareggio, anche il festival Europa Cinema, manifestazione internazionale fondata da Federico Fellini e da Felice Laudadio nel 1984, con un programma congiunto e distribuito su entrambi i territori.

LUCCA FILM FESTIVAL 2015 – 11th edition (vedi programma)
David Cronenberg | 15 febbraio – 3 maggio 2015

Evolution. Fondazione Ragghianti | Via San Micheletto 3, Lucca
Red Cars. Archivio di Stato (ex-Macelli) | Via Pubblici Macelli 155, Lucca
Orari: 10-13 e 14-19 per entrambe le mostre – martedì chiuso
Biglietto unico Evolution e Red Cars: intero € 7,00 – ridotto € 5,00

M.Butterfly. Puccini Museum – Casa Natale | Corte San Lorenzo 8, Lucca
Orari: fino al 30 marzo 10-13, venerdì 10-16, sabato e domenica 10-18, martedì chiuso. (nella settimana del festival apertura tutti i giorni 10-18, martedì chiuso). Dal 1 aprile 10-18, sabato e domenica 10-19, sempre aperto.
Biglietto: € 3,00 con biglietto unico Evolution e Red Cars

Chromosomes. GAMC Galleria Arte Moderna e Contemporanea | Palazzo delle Muse,  Piazza Giuseppe Mazzini, Viareggio
Orari: da martedì a domenica ore 15.30-19.30, lunedì chiuso
Biglietto: € 4,00 con biglietto unico Evolution e Red Cars

Sono previste riduzioni.

In più…

Mutazioni di carta – Il cinema di David Cronenberg. Auditorium Fondazione Banca del Monte di Luccca | Piazza San Martino 4, Lucca | 8-22 marzo
Orari: dal lunedì a venerdi ore 15.30-19.30, sabato e domenica ore 10-13 e 15.30-19.30. Ingresso libero
Mostra dedicata a manifesti, locandine e foto buste rare che ripercorrono la carriera di David Cronenberg lungo tutto la sua filmografia di lungometraggi, a cura del saggista e collezionista Paolo Zelati e di Stefano Giorgi e Federico Ghivizzani del Lucca Film Festival.

Related posts

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy | Chiudi