Arche-T(r)ips

Gemelli in volo * 3

Mettendo il ditino nella piaga come ben san fare i Gemelli, puntiamo i riflettori su chi non lo vorrebbe e soffermiamoci ancora su quel Plutone che nel primo dei segni d’Aria trova, dicendola in linguaggio astrologico, la sua esaltazione.

Abili, svelti e scaltri nel comunicare e nell’adattarsi ad ogni situazione perché sollecitati dal veloce e socievole Mercurio, i Gemelli possiedono un’ulteriore arma segreta che, al brio e alla lucidità di pensiero aggiunge un laser diabolico in grado di ispezionare i profondi e bui meandri di ciò che sta loro intorno, individuando i punti deboli su cui giocare e, più o meno candidamente, ironizzare. Come tutti i segni d’Aria, presi dalle loro speculazioni intellettuali i Gemelli rischiano di non accorgersi di ferire con le parole i sentimenti altrui, ma c’è chi usa con consapevolezza proprio quel laser per raggirare e volutamente “ipnotizzare” il proprio pubblico, con scopi non sempre nobili.

Il Plutone gemellare abbandona la sua funzione di “lotta per la sopravvivenza” che aveva in Ariete e sfodera qui le maschere che contraddistinguono la sua natura di attore, dietro le quali nascondersi e recitare. Nel mito Plutone è invisibile grazie a un elmo che indossa le rarissime volte che dagli Inferi sale in superficie e così, anche nei Gemelli agisce di nascosto, strategico e sibillino, per condurci “a tradimento” nel suo regno di ombre, ambivalenze e misteri.

Il segno dei Gemelli è il giullare dello zodiaco che, sarcastico e giocherellone, fa finta di essere scemo per concedersi libertà che altrimenti non avrebbe e che diverte i potenti sbeffeggiandone i modi. Dalle corti medievali agli show televisivi di oggi, la figura è sempre quella del comico che con grandi capacità affabulatorie e acuto umorismo, è il fool shakespeariano (il folle, buffone di corte) irriverente ma indispensabile che affiancava ed affianca ogni re. Necessario controcanto e alter ego di chi quelle doti le usa per catturare consensi e accrescere il proprio potere con abile illusionismo, il comico è oggi sempre più fuso e confuso con chi detiene il potere politico…
Plutone d’altronde è archetipo del nostro potere personale che se usato bene è innato carisma e creatività trasformativa, se usato male è manipolazione, cioè sottrazione e utilizzo indebito del potere altrui a fini personali.

I Gemelli ci informano dell’importanza della comunicazione e degli strumenti che abbiamo per contattare “l’altro da noi” esterno e “l’altro da noi” interno: ovvero Mercurio e Plutone. Se il primo svolazza fuori e dentro per collegare e memorizzare cose accrescendo il nostro data-base di contatti e nozioni, il secondo sonda terreni ben più profondi, intercettando le informazioni e gli umori più nascosti (propri e altrui) per poi muoversi di conseguenza. Accanto al giornalista, all’intrattenitore e al mattacchione c’è quindi anche il prestigiatore, l’illusionista, il Mago (altro grande archetipo legato ai Gemelli) che potrà decidere se usare il suo “laser” a fin di bene, permettendo agli altri di comprendere ciò che lui riesce a illuminare, o se invece restare nel torbido, giocando proprio con le paure e le fragilità altrui.

Viola Lilith Russi

Related posts