Animazione

Life Inside ‘Islamic State’: Diaries – video animati raccontano Raqqa

Life Inside ‘Islamic State’: Diaries – un artista attivista ci mostra come si vive oggi a Raqqa, capitale dell’autoproclamato Stato Islamico, attraverso una serie di corti animati ora disponibili nel sito della BBC.

scena tratta da Life inside Islamic State, 2016
scena tratta da Life inside Islamic State, 2016

Nel Gennaio 2014 Daesh invade la città di Raqqa, in Siria, e nel giugno dello stesso anno il capo del gruppo terroristico Abu Bakr al-Baghdadi proclama la nascita del califfato Stato Islamico, individuando proprio la città siriana come capitale.

Negli ultimi tempi i media si sono concentrati sui dati legati più alla guerra in Medio Oriente che alle condizioni di vita dei siriani. Sappiamo che Daesh ha perso molti dei territori occupati in Siria e in Iraq, che alcuni foreign fighter si sono disillusi e stanno cercano di rientrare o addirittura che lo stesso Deash sta condannando a morte una parte dei suoi combattenti. Ma al di là dei dati politici cosa sappiamo di chi ancora è costretto a vivere in una città in cui vige la dittatura e il regime dell’IS?

scena tratta da Life inside Islamic State, 2016
scena tratta da Life inside Islamic State, 2016

Il corrispondente della BBC Mike Thompson è entrato in contatto con un attivista che collabora con la tv Al-Sharqiya 24 e tiene (chiaramente in forma anonima) un diario della vita nella capitale sotto forma di corti animati. Vi riportiamo di seguito il primo episodio (per vedere il video bisogna dichiarare di avere più di 16 anni. Non tutti i browser riescono a leggere correttamente la fonte, consigliamo Google Chrome).

Questi corti ci mostrano la paura di chi ancora vive nel califfato: gli arresti improvvisi, le punizioni, i divieti, il timore di uscire di casa e non farvi più ritorno e il terrore delle torture, delle crocifissioni e dell’umiliazione. Da un territorio in cui il regime fa della guerra alle arti una delle sue battaglie, ci arriva questa testimonianza coraggiosa.

Per vedere tutti gli episodi clicca qui.

Related posts