Concorsi e residenze

VIR Viafarini-in-residence: bando ancora aperto

VIR Viafarini-in-residence è un programma di residenza aperto ad artisti, critici e curatori interessati a spendere un periodo di ricerca e lavoro a Milano, a cura di Viafarini, organizzazione non profit  per la promozione dell’arte contemporanea attiva dal 1991. Dal 2008 VIR opera negli spazi della storica sede di via Farini 35 con lo scopo di esporre, documentare e mettere a confronto esperienze artistiche e pratiche curatoriali diverse, promuovendole presso il pubblico italiano. Artisti e curatori stranieri e italiani condividono lo stesso contesto progettuale e tracciano il perimetro delle loro sperimentazioni, sia attraverso le studio visit che nel momento espositivo finale dell’Open Atelier.

Il residence è costituito da quattro appartamenti completamente indipendenti e uno spazio di 240 mq, dove gli artisti possono lavorare fianco a fianco. Ciascun appartamento è costituito da un bilocale di circa 40 mq, composto da zona pranzo con cucina, zona studio e un soppalco per la zona notte.

Gli artisti e i curatori sono selezionati tenendo conto sia delle candidature inviate autonomamente che di segnalazioni di centri di residenza internazionali, artisti e critici con i quali Viafarini ha collaborato nei suoi 20 anni di attività:
– residenze internazionali: CCA Centrum Sztuki Wspolczesnej (Varsavia), Futura (Praga), HIAP (Helsinki), Gasworks (Londra), Jerusalem Center for Visual Art (Gerusalemme), Künstlerhaus Bethanien (Berlino), Pist (Istanbul), Residency Unlimited (New York), Rijksakademie (Amsterdam), SOMA (Città del Messico), Townhouse (El Cairo);
– artisti: Marina Abramovic, Maurizio Cattelan, Martin Creed, Jimmy Durham, Katharina Fritsch, Katharina Grosse, Runa Islam, Hans Op de Beeck, Tobias Rehberger.

La durata della residenza varia sulla base degli interessi del candidato, sia egli artista o curatore (senza limiti né di età né di nazionalità), e della disponibilità. I candidati devono indicare nella documentazione la durata della residenza e le date preferite. VIR si riserva il diritto di presentare una controproposta con date alternative.

VIR Viafarini-in-residence è sviluppato in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee, e con il contributo di Fondazione Cariplo e di Gemmo spa, partner istituzionale di Viafarini.

I costi della residenza sono quantificati in 3.000 euro al mese, cifra che comprende, tra le spese, l’uso dell’appartamento e dello studio, l’assistenza curatoriale e l’assistenza tecnica nell’allestimento e nella comunicazione dell’Open Atelier.

VIR Viafarini-in-residence accoglie anche candidature di curatori, italiani e stranieri. Il programma, concordato con il curatore e calibrato sugli interessi espressi, prevede itinerari comprendenti studio visit presso artisti, incontri con critici, curatori, galleristi, editori, organizzazioni, spazi istituzionali.

Per completezza, si invita a consultare le informazioni al seguente link.

INFO: viafarini@viafarini.org | +39 02 6680 4473.

Related posts