Dall'archivio D'ARS

Reperti Arteologici #13 – Emilio Scanavino

scana alta

In occasione della personale nel 1968 presso la Galleria Flori di Firenze.

Emilio Scanavino ha esposto alla Galleria “Flori” di Firenze lo scorso dicembre. Cesare Vivaldi, che già lo aveva presentato per la personale alla “Naviglio” di Milano nel 1968, gli ha ora dedicato una poesia pubblicata in catalogo. Ne riportiamo un brano :
“E tu ritenta, / lega ancora, congiungi ciò che è spezzato/ con amore (ciò che è stato spezzato dall’amore), riprova … / Metti in opera tutte le tue trappole:/ il rosso del sangue e del vino, le lampare, il fumo, /l’osso carbonizzato, il reperto preistorico”.

D’ARS n. 43-44 anno X. Ottobre 1968/marzo 1969, pagg. 148-149

A cura di Cristina Trivellin

Related posts

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy | Chiudi