Arche-T(r)ips

Tori in corsa…sul posto * 4

I battenti della tanto attesa Esposizione Universale – Feeding the Planet, Energy for Life – non potevano che aprirsi nel mese di maggio sotto il segno del Toro, oste dello zodiaco. Come ribadito più volte la questione del nutrimento è prettamente taurina e l’altissimo obiettivo della manifestazione riguarda o dovrebbe riguardare la consapevolezza e il buon utilizzo delle risorse, affinchè tutti possano godere del sostentamento primario di cui ci parla la seconda casa astrologica: quella del Toro.

Sollevando lo sguardo al cielo, osserviamo che per i nostri eroi pascolanti e per tutto ciò che simbolicamente ci lega all’Archetipo (come il tema della succitata iniziativa), è tempo di profonde trasformazioni… A partire da qualche anno fa e per i prossimi dieci anni, il Toro sarà aiutato nella sua metamorfosi da due pianeti d’acqua, Plutone e Nettuno, che in aspetti favorevoli con molta lentezza ma con altrettanta inesorabilità, scioglieranno a vari livelli ogni sua certezza e resistenza. Ribadito che la Terra ha vitale bisogno d’acqua, così come ogni cosa che abbiamo in dotazione (Toro) è soggetto a prove e revisioni, tutto fa supporre che a livello individuale i nativi del segno vivranno con Plutone la possibilità di scendere nelle più scure profondità per conoscere le proprie vere e nascoste motivazioni, rafforzando così il proprio potere personale e con Nettuno il dissiparsi, il sensibilizzarsi o l’addolcirsi di alcuni aspetti della propria vita, empatizzando con cose che mai prima si erano sentite così commoventemente vicine.

Allo stesso modo a livello collettivo, il passaggio di Plutone in trigono al Toro nel segno del Capricorno – che nello zodiaco rappresenta l’autorità che dall’alto del suo ruolo riconosciuto dal mondo, gestisce le risorse – sta effettivamente facendo emergere tutto il marcio sepolto sinora dalle male-gestioni, obbligando a uno scavo, una revisione delle intenzioni sotterranee e un crollo dei vecchi sistemi a cui sarà impossibile ancora aggrapparsi. Nettuno nei Pesci sestile al Toro d’altra parte, fa sì che nel contempo si accresca una sensibilizzazione nei confronti delle risorse del pianeta, trovando (speriamo) soluzioni collettive e lungimiranti di aiuto e sostegno umanitario, nella comprensione sempre più condivisa che facciamo tutti parte della stessa dimensione e che se aria, acqua e terra vengono inquinate, lo siamo tutti sin nel profondo e che se ci sono paesi che muoiono di fame, ne siamo tutti responsabili.

L’augurio universale alla taurina Expo è quello di non rimanere in superficie riempiendosi la pancia nel qui e ora, ripetendo lo schema di sfruttamento cieco delle risorse sull’onda di avidità e accumulo momentanei. Nettuno vuole che il nutrimento sia compassionevolmente planetario e se si persevererà nel ripetere i vecchi modelli di gestione, ci si ingozzerà per poi perdere tutto.

Viola Lilith Russi

Related posts