Cover Story

Cover Story: Ragnar Kjartansson, The Visitors

Ragnar Kjartansson & The All Star Band proseguono la collaborazione artistica con The Visitors, il vinile in edizione limitata che contiene la colonna sonora dell’opera omonima e un packaging componibile ispirato alla videoinstallazione

Ragnar Kjartansson, The Visitors (Bel-Air Glamour Records, The Vinyl Factory, 2016)
Ragnar Kjartansson, The Visitors (Bel-Air Glamour Records, The Vinyl Factory, 2016)

Tre anni fa, appena uscito da HangarBicocca, ancora con la pelle d’oca e gli occhi umidi, era stato il primo pensiero: “Speriamo che prima o poi ci facciano un DVD”. Un DVD no, ma ecco qua un bel vinile da collezione in edizione limitata con la colonna sonora di The Visitors, l’amatissima videoinstallazione di Ragnar Kjartansson allestita nel 2013 nell’ex capannone Ansaldo-Breda di Milano (di cui avevamo parlato in questo articolo).

Il disco, coprodotto dalla Bel-Air Glamour Records di Kjartansson e dall’etichetta The Vinyl Factory, è stato realizzato in occasione del recente riallestimento di The Visitors al Brewer Street Car Park di Londra, spazio dedicato a performance e installazioni audiovisive curato dalla stessa Vinyl Factory. Il disco è inserito in una robusta custodia fatta a mano che imita l’allestimento visto all’hangar (nove grandi schermi sistemati a ferro di cavallo, ognuno dedicato a un musicista): cioè, spiegandolo e sistemandolo su un piano, diventa una stanza in miniatura sulle cui pareti compaiono i ritratti dei musicisti mentre suonano.

Ragnar Kjartansson, The Visitors (Bel-Air Glamour Records, The Vinyl Factory, 2016)
Ragnar Kjartansson, The Visitors (Bel-Air Glamour Records, The Vinyl Factory, 2016)
Ragnar Kjartansson, The Visitors (Bel-Air Glamour Records, The Vinyl Factory, 2016)
Ragnar Kjartansson, The Visitors (Bel-Air Glamour Records, The Vinyl Factory, 2016)

La traccia (una sola) dura mezz’ora, un lungo gospel che sale e scende come una marea, composto da Kjartansson sul testo della poesia Feminine Ways scritta dall’ex moglie e performer Ásdís Sif Gunnarsdóttir. Ad accompagnarlo c’è la All Star Band composta da amici e musicisti della scena di Reykjavik, tra cui le gemelle Gyða e Kristín Anna Valtýsdóttir (múm) e il polistrumentista Kjartan Sveinsson (Sigur Rós). A completare il tutto, un commento della poetessa canadese Anne Carson e un codice per scaricare la versione digitale della canzone (disponibile anche su Amazon e iTunes).

Insomma: una vera chicca. Rimane però la speranza, ora un po’ più realistica, di vedere un giorno una versione dell’opera in DVD o Blu-ray, magari provvista di un bel menù interattivo per navigare tra i nove canali o per vederli tutti assieme sullo schermo. Perché The Visitors non è solo una canzone, ma un’esperienza sonora e visiva assieme e questo vale in particolar modo nelle lunghe pause tra un ritornello e l’altro, in cui la musica si riduce a una corda pizzicata e parole a mezza voce e il dialogo tra i musicisti e il pubblico passa prima di tutto attraverso i movimenti e le espressioni di Kjartansson e soci. Restiamo in fiduciosa attesa.

Stefano Ferrari

Ragnar Kjartansson & The All Star Band
The Visitors (Bel-Air Glamour Records, The Vinyl Factory, 2016)
£ 50

 

Related posts