Illustrazione e fumetto

Illustrazione, allo Spazio Tapirulan la mostra “Rivisti”

Con la mostra Rivisti è stato inaugurato sabato 18 aprile il nuovo spazio espositivo dell’Associazione Tapirulan a Cremona, in Corso XX Settembre 22, con l’intento di organizzare eventi più significativi rispetto alla vecchia sede di Via Voghera 1. Più nello specifico, Spazio Tapirulan vuole diventare a tutti gli effetti una galleria per mostre temporanee di illustratori e grafici, oltre che una libreria specializzata in illustrazione, grafica e design, e, per finire, un luogo di svago e relax.

La mostra attuale coinvolge otto grandi autori dell’illustrazione, del fumetto e della satira, che in passato hanno già collaborato con Tapirulan (da qui il titolo Rivisti ): Altan, Gianni De Conno, Riccardo Guasco, Roberto Innocenti, Federico Maggioni, Guido Scarabottolo, Shout e Olimpia Zagnoli.

Guido Scarabottolo
Guido Scarabottolo, Past-Future, illustrazione digitale

Le opere esposte permettono di ripercorrere quasi cinquant’anni di storia dell’illustrazione: dalla Pimpa e dalle vignette di Altan alle immagini surreali di Gianni De Conno; dagli acquerelli di Roberto Innocenti alle spruzzate di colore di Federico Maggioni; dalle immagini pop di Olimpia Zagnoli a quelle vintage di Riccardo Guasco; dalla sottile ironia di Guido Scarabottolo alle illustrazioni concettuali di Shout.

Di Francesco Tullio Altan, uno dei più celebri autori satirici italiani, abbiamo parlato in modo approfondito in occasione della mostra Il caso a lui dedicata e organizzata lo scorso dicembre, prima a Cremona poi a Genova.

Riccardo Guasco
Riccardo Guasco, illustrazione per la rivista Italiana, illustrazione digitale

 

Riccardo Guasco, in arte Rik, nato ad Alessandria nel 1975, è influenzato da movimenti come il cubismo e il futurismo e da personaggi come Picasso, Depero, Feininger, Savignac, Chaplin. Le sue illustrazioni appaiono su campagne pubblicitarie, riviste, libri, cappelli e biciclette.

Gianni De Conno, Eden
Gianni De Conno, Eden, acrilico digitale

Gianni De Conno, nato a Milano, affianca, al lavoro di scenografo, quello di illustratore, prima per riviste e periodici e successivamente per libri, sia per adulti che per ragazzi, collaborando con importanti editori italiani e internazionali.

Federico Maggioni, classe 1944, nato in provincia di Como, esordisce come illustratore nel 1969 alla Domenica del Corriere. I suoi libri iniziano ad essere pubblicati dalle maggiori case editrici italiane, mentre i suoi disegni appaiono su testate come Corriere della Sera, Epoca, Amica, InternazionaleAbitare. Illustra numerosi libri come Cuore di Edmondo De Amicis, I promessi sposi nei disegni di Federico Maggioni e Il Cavaliere inesistente di Italo Calvino.

Federico Maggioni, Il cavaliere inesistente
Federico Maggioni, Il cavaliere inesistente, china e colorazione digitale

Alessandro Gottardo, in arte Shout, nato a Pordenone nel 1977, collabora con case editrici, magazine, giornali, studi di animazione, design brand e agenzie pubblicitarie. Il suo lavoro ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali tra cui tre Gold Medals e tre Silver Medals dalla Society of Illustrators NY e la Gold Medal dalla Society of Publication Designers.

Shout
Shout, Affiche, illustrazione digitale

Roberto Innocenti, nato in provincia di Firenze nel 1940, inizia, da autodidatta, a creare manifesti per cinema e teatri, mentre a trent’anni diventa illustratore di libri. Le sue illustrazioni dettagliate e raffinate appaiono in celebri libri come Schiaccianoci, Cenerentola, Canto di Natale, L’ultima spiaggia, Le avventure di Pinocchio e Cappuccetto Rosso. Nel 2008 ha ricevuto il prestigioso Premio Hans Christian Andersen come migliore illustratore.

Roberto Innocenti, L'ultima spiaggia
Roberto Innocenti, L’ultima spiaggia, china e acquerello

Guido Scarabottolo, nato nel 1947 a Milano, città in cui tuttora vive e lavora, dopo la laurea in Architettura, nel 1975 inizia la sua attività di illustratore e grafico. Ha collaborato con i maggiori editori italiani, le principali agenzie di pubblicità, la RAI, quotidiani e riviste internazionali. Oggi è artista noto al pubblico grazie alle copertine delle edizioni Guanda e alle tavole pubblicate da testate come Il Sole 24 ore o Internazionale.

Olimpia Zagnoli nasce nel 1984 a Reggio Emilia: “dopo anni di scarabocchi” diventa illustratrice e comincia a collaborare con The New York Times, The New Yorker, La Repubblica, Rolling Stone, Taschen e tanti altri. Lei stessa definisce il suo stile “caratterizzato da forme morbide e colori camaleontici”.

Olimpia Zagnoli
Olimpia Zagnoli, A private matter per La Repubblica, illustrazione digitale
Olimpia Zagnoli, Lean in per The New York Times
Olimpia Zagnoli, Lean in per The New York Times, illustrazione digitale

 

Rivisti, Spazio Tapirulan
Corso XX Settembre 22, Cremona
Da martedì a sabato ore 10.30-13 e 15-18, domenica ore 15-18. Fino al 17 maggio 2015.
www.tapirulan.it

Related posts