Festival

Festival della Fotografia Etica di Lodi 2015

Il Festival della Fotografia Etica torna ad invadere le strade e i palazzi di Lodi con la sua sesta edizione. Già in corso con i primi due fine settimana di apertura al pubblico e iniziative collaterali, quest’anno il festival prolunga la sua durata prendendosi un weekend in più e proseguendo fino a domenica 25 ottobre.

Spazio Tematico: Il cibo che uccide | LISA KRANTZ - A Life Apart: The Toll of Obesity. Novembre 2010. Con un peso di circa 270 Kg, Hector Garcia Jr. ha difficoltà nello svolgere normali attività quotidiane come il lavarsi. Fa fatica a camminare lungo il corridoio che porta dalla sua camera da letto al bagno, così che sua madre Elena possa lavarlo dopo avergli tagliato i capelli. Circa un mese prima Hector ha iniziato una dieta, dopo aver realizzato d’esser vicino al suo peso massimo di sempre di 289 Kg. © Lisa Krantz/San Antonio Express-News
Spazio Tematico: Il cibo che uccide | LISA KRANTZ – A Life Apart: The Toll of Obesity. Novembre 2010. Con un peso di circa 270 Kg, Hector Garcia Jr. ha difficoltà nello svolgere normali attività quotidiane come il lavarsi. Fa fatica a camminare lungo il corridoio che porta dalla sua camera da letto al bagno, così che sua madre Elena possa lavarlo dopo avergli tagliato i capelli. Circa un mese prima Hector ha iniziato una dieta, dopo aver realizzato d’esser vicino al suo peso massimo di sempre di 289 Kg. © Lisa Krantz/San Antonio Express-News

Immancabile parola chiave di questa edizione (che non vuole ignorare la presenza di EXPO) è “cibo”, alla quale è stato dedicato lo Spazio Tematico con il titolo “Il cibo che uccide”. Non mancano comunque neanche gli sguardi su altre emergenze (immigrazione, conflitti bellici, discriminazioni…) perfettamente allineate con i principali eventi mediatici e politici di questo periodo, focus che attraverso gli scatti di alcuni tra i migliori professionisti del reportage continuano a raccontarci il mondo e le sue infinite criticità.

 Uno sguardo sul mondo | VALERY MELNIKOV - Black Days of Ukraine. Civili in fuga dall’incendio di una casa distrutta da un attacco aereo nel villaggio di Luhanskaya. © Valery Melnikov
Uno sguardo sul mondo | VALERY MELNIKOV – Black Days of Ukraine. Civili in fuga dall’incendio di una casa distrutta da un attacco aereo nel villaggio di Luhanskaya. © Valery Melnikov

Questi i vincitori del World.Report Award – Documenting Humanity di quest’anno: Master Award: Giulio Piscitelli con From There to Here. Spot Light Award: Elena Anosova con Section. Short Story Award: Mariano Silletti con Ludovicu.

Uno sguardo sul mondo | BǛLENT KILIÇ - Visions of Turkey. Istanbul, 12 marzo 2014. Una giovane ragazza viene fotografata dopo essere stata ferita durante gli scontri avvenuti in seguito al funerale di Berkin Elvan, il quindicenne morto a Istanbul l’anno precedente per le ferite riportate durante le proteste anti-governative. © AFP/Bülent KiliçBulentKilic
Uno sguardo sul mondo | BǛLENT KILIÇ – Visions of Turkey. Istanbul, 12 marzo 2014. Una giovane ragazza viene fotografata dopo essere stata ferita durante gli scontri avvenuti in seguito al funerale di Berkin Elvan, il quindicenne morto a Istanbul l’anno precedente per le ferite riportate durante le proteste anti-governative. © AFP/Bülent KiliçBulentKilic

Sono circa venti le mostre allestite, suddivise nelle sezioni: Spazio Approfondimento con i lavori di Massimo Sestini e Jocelyn Bain Hogg; Spazio ONG, con i lavori commissionati da una serie di ONG; Spazio World.Report Award, riservato ai vincitori dell’ultima edizione World. Report Award | Documenting Humanity, e la sezione espositiva intitolata Uno sguardo sul mondo con una serie di mostre tra le quali Tra terra e nuvole – cronache dalla Grecia di Francesco Anselmi, Black Days of Ukraine di Valery Melnikov e Where Love is Illegal di Robin Hammond.

Spazio ONG | FOOD4 | AA.VV. - Il futuro della sicurezza alimentare. Governatorato di Fayyūm, Egitto. Un ragazzino egiziano osserva il proprio asino dal tetto di casa. In Egitto, il 51% della popolazione rurale vive in condizioni di povertà e dipende da un agricoltura di sussistenza. © Gianluca Cecere
Spazio ONG | FOOD4 | AA.VV. – Il futuro della sicurezza alimentare. Governatorato di Fayyūm, Egitto. Un ragazzino egiziano osserva il proprio asino dal tetto di casa. In Egitto, il 51% della popolazione rurale vive in condizioni di povertà e dipende da un agricoltura di sussistenza © Gianluca Cecere

Festival della Fotografia Etica – VI edizione
Lodi, sedi varie
www.festivaldellafotografiaetica.it

Direzione artistica, progetto e realizzazione
Gruppo Fotografico Progetto Immagine
Enti promotori
Provincia di Lodi, Città di Lodi e Regione Lombardia

Related posts

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy | Chiudi