Mostre

Zielony a Napoli: Dream Lovers. The Films 2008 – 2014

Da Berlino a Napoli, l’artista che rappresenterà la Germania alla prossima Biennale di Venezia, Tobias Zielony, torna ad esporre in Italia con una mostra che presenta otto video realizzati tra il 2008 e il 2014. Conosciuto anche per i suoi lavori fotografici, Zielony trasporta su video tematiche e approcci che caratterizzano da tempo la sua poetica: il mondo degli adolescenti di città apparentemente distanti e il loro immaginario omologato dalle mode pop. Il tutto colto da uno sguardo di tipo documentaristico, che non scade nella commiserazione, e da un taglio cinematografico, che è la scelta poetica attraverso la quale riesce a distillare l’essenza “mitica” della vita dei suoi soggetti.

Tobias Zielony. Dirt Field, aus der Serie: Trona, 2008 © Tobias Zielony
Tobias Zielony. Dirt Field, aus der Serie: Trona, 2008 © Tobias Zielony

Zielony riprende constatando la realtà, quella dei teenager ma anche delle prostitute o degli emarginati che animano le tante periferie attraversate nei suoi anni di lavoro: dai nottambuli di Los Angeles, agli indiani Manitoba nelle loro riserve, dal degrado del Knowel West di Bristol o dai quartieri a nord di Marsiglia, alla vita nel complesso Halle-Neustadt realizzato dalla DDR, fino ai ragazzini che abitano le Vele di Scampia e ai giovani di Ramallah.

Tobias Zielony. Kids, aus der Serie: Trona, 2008 © Tobias Zielony
Tobias Zielony. Kids, aus der Serie: Trona, 2008 © Tobias Zielony

La mostra ripropone un lavoro realizzato nel 2009 in occasione della precedente personale di Zielony alla Galleria Lia Rumma di Napoli: VELE DI SCAMPIA, un “reportage” sulla vita dei giovani del quartiere, composto da 7000 immagini scattate di notte con una reflex digitale e montate a velocità diversa dal reale.
Mentre da tutti gli altri viaggi derivano le altre produzioni. BIG SEXYLAND, video del 2008, è il suo primo film, ambientato in un teatro porno di Berlino. MANITOBA (2008) video in Super 8 girato a Winnipeg, Canada, registra la narrazione di un detenuto membro della gang Canada First Nations, sopravvissuto ad un rituale necessario ad abbandonare il gruppo.

Quindi gli altri due film girati a Berlino nel 2013, parte del progetto JENNY JENNY: DER BRIEF (THE LETTER) e DANNY, 2013, entrambi narrazioni il cui soggetto sono eventi della quotidianità di alcune prostitute.

Tobias Zielony "The Street (C.P.A.)", 2013
Tobias Zielony “The Street (C.P.A.)”, 2013

THE STREET(C.P.A.) svela il mondo dei rifugiati minorenni del Bangladesh, che vivono senza i genitori in un campo di accoglienza alla periferia di Roma: la strada che dal campo porta in città e verso le spiagge, dove i ragazzi vendono gadget elettronici ai turisti, è il palcoscenico su cui si esibiscono.

Kalandia Kostum Kar Kommandos (Dream Lover), 2014. HD Video, 16:9, color, sound, 3:01 min © Tobias Zielony. Courtesy of Tobias Zielony and KOW Berlin
Kalandia Kostum Kar Kommandos (Dream Lover), 2014. HD Video, 16:9, color, sound, 3:01 min © Tobias Zielony. Courtesy of Tobias Zielony and KOW Berlin

In mostra anche il recente KALANDIA KUSTOM KAR KOMMANDOS, che introduce nel linguaggio filmico elementi di fiction. Ambientato vicino al checkpoint tra Israele e Palestina, questo lavoro rappresenta un omaggio a Kenneth Anger (ne avevamo già parlato in occasione della mostra presso la galleria berlinese KOW). Il video è stato girato durante il soggiorno di Zielony a Ramallah, nell’ambito di un progetto di residenza artistica del Goethe Institut. Allo stesso periodo risale anche AL-AKRAB (THE SCORPION) lavoro che rende omaggio alla scena di apertura del film surrealista L’Âge d’or di Luis Buñuel.

Tobias Zielony, Dream Lovers. The Films 2008 – 2014
Inaugurazione 19 febbraio 2015, ore 19:00
Galleria Lia Rumma. Via Vannella Gaetani, 12 – 80121 Napoli
Orari galleria: martedì-sabato 11.00-14.00 / 15.00-19.00

Related posts