Festival

NELLE MARCHE TORNA IL FESTIVAL POP UP!

POP UP! Arte Contemporanea nello Spazio Urbano andrà in scena dal 29 maggio al 1 giugno 2015 nel territorio marchigiano dei Colli Esini Frasassi, in un percorso di wall painting, mostre, workshop, laboratori, presentazioni di libri, degustazioni, DJ set, bike tour, eventi dedicati ai bambini, a cura di MAC Manifestazioni Artistiche Contemporanee. L’itinerario del festival è compreso tra la Cava dismessa di Arcevia, le stazioni ferroviarie di Fabriano, Genga, Serra San Quirico e Castelbellino (sulla tratta Roma-Ancona), la Biblioteca La Fornace di Moie, alcune aziende specializzate nella produzione di prodotti biologici e cantine vinicole.

Lucamaleonte
Lucamaleonte, Fattoria Petrini, Monte San Vito (AN)

POP UP! ha invitato a confrontarsi con il tema di questa edizione, il “Paradiso” – dunque a raccontare la bellezza della natura, il rispetto dell’ambiente, il lavoro e la vita degli uomini – gli artisti Zio Ziegler (USA), 3ttman (Francia/Spagna), Zosen (Argentina/Spagna), 2501 (Italia), Basik (Italia), Lucamaleonte (Italia), Veks Van Hillik (Francia), Nicola Alessandrini (Italia), Gio Pistone (Italia), Luca Blast Forlani (Italia), Turbosafary (Italia), Allegra Corbo (Italia) e Tellas (Italia).

In attesa del festival, sono già due gli interventi murali realizzati: quello di Zosen presso l’azienda La Terra e Il Cielo di Piticchio e quello di Lucamaleonte presso la Fattoria Petrini di Monte San Vito, entrambi in provincia di Ancona. Sono già all’opera anche Gio Pistone e Nicola Alessandrini presso la stazione ferroviaria di Castelbellino.

Lucamaleonte, Fattoria Petrini, Monte San Vito (AN)

Lucamaleonte in particolare ha dedicato il proprio muro all’ulivo, simbolo di purezza, pace e del legame degli uomini con la terra. L’opera tende a mimetizzarsi con l’ambiente circostante, offrendo una lente d’ingrandimento che enfatizza non solo la flora, ma anche la fauna locale: da sempre affascinato dai bestiari medievali e dal mondo animale, l’artista dipinge infatti un falco, che emerge dai rami dell’ulivo.

Intruders - Urban explorers
Intruders – Urban Explorers, foto di Luca Blast Forlani

POP UP! ha in calendario anche due mostre: Intruders, Urban Explorers, che sarà allestita presso la Biblioteca La Fornace di Moie (Via Fornace, 23) dal 30 maggio al 1 giugno, in orario 17-20, e rimarrà aperta anche dopo il festival fino al 21 giugno, in orario 10-20: una raccolta fotografica di edifici e luoghi abbandonati – anche già danneggiati e depredati – del territorio della Vallesina e letti attraverso l’obiettivo fotografico di Luca Blast Forlani: spazi che, nonostante il trascorrere del tempo, hanno mantenuto la propria identità.

RiFatto: Jim Avignon, Terme del Corallo, Livorno
RiFatto: Jim Avignon, Terme del Corallo, Livorno

 

La Stazione di Fabriano (Viale Stelluti, 122) ospiterà poi la mostra dedicata alla rubrica RiFatto – progetto di Matteo Maffucci e David Diavù Vecchiato: in mostra, dal 29 maggio al 1 giugno, in orario 17-21, le immagini relative ai redazionali usciti in edicola il lunedì su Il Fatto Quotidiano, dedicati a luoghi d’Italia, poco noti e abbandonati da tempo, ecomostri e fantasmi urbani, rivisti e corretti dall’Urban art.

Per aggiornamenti in merito al calendario del festival, seguite il sito popupfestival.it. POPUP! sarà presentato sabato 9 maggio alla Biblioteca La Fornace di Moie di Maiolati Spontini e giovedì 14 maggio al Centro Culturale San Francesco di Arcevia.

[Alcune iniziative POP UP! rientrano nell’ambito del Festival del Paesaggio previsto dal progetto di promozione turistica TUR 2, cofinanziato dal Gal Colli Esini S. Vicino e guidato dall’Unione Montana dell’Esino Frasassi. ]

Related posts