Cover Story. Arte contemporanea in copertina
Banana

Nel gergo giornalistico, la cover story è l’articolo di punta, quello presentato sulla copertina di una rivista (la cover, per l’appunto). Ma una cover story potrebbe anche essere la storia della copertina di un vinile o di un CD – che in inglese, manco a dirlo, si chiamano pure quelle cover.

E di ciò parleremo in questa rubrica, di copertine di dischi che sfoggiano opere d’arte contemporanea: a volte realizzate ad hoc, come la famosa banana adesiva di Andy Warhol per i Velvet Underground; altre volte scelte a posteriori, come quando i Manic Street Preachers hanno telefonato a Jenny Saville per chiederle in prestito una tela vista su un giornale.

Ce n’è per tutti i gusti: rock, pop, soul, jazz, dance, punk, hip-hop, elettronica, classica. E di tutti i generi: dipinti, sculture, fotografie, disegni, installazioni sottomarine (!). Inizieremo con i Sonic Youth, paladini del rock alternativo Made in U.S.A., che tra i loro amici vantano Gerhard Richter, Raymond Pettibon, Jeff Wall e Yoko Ono e proseguiremo con Blur, Red Hot Chili Peppers, Skunk Anansie, U2 e molti altri.
Buona lettura e, se vi viene in mente qualche bella cover d’artista, scriveteci!

A cura di Stefano Ferrari

Cover Story

  • Cover Story. Shepard Fairey

    Dopo esserci occupati di Keith Haring, le copertine di un altro super nome della street art: Shepard Fairey Oggi parliamo di Shepard Fairey, grafico statunitense e firma tra le più note della street art mondiale, creatore del marchio OBEY – quello con la facciona del lottatore André the Giant – e de...

  • Cover Story. Keith Haring

    In occasione della retrospettiva a Palazzo Reale a Milano, una cover story dedicata al writer americano Keith Haring Mentre a Palazzo Reale a Milano prosegue la grande mostra Keith Haring. About Art, abbiamo pensato bene di proporvi una cover story tutta dedicata al graffitaro americano. Come il suo...

  • Cover Story. Art Record Covers (Taschen)

    Arriva nelle librerie per Taschen Art Record Covers, il volume di Francesco Spampinato con oltre 500 copertine d'artista A proposito di cover d’artista: ecco un bel volume edito da Taschen a cura di Francesco Spampinato, Art Record Covers, con oltre 500 dischi dagli anni Cinquanta a oggi illustrati...

  • Cover Story: Ragnar Kjartansson, The Visitors

    Ragnar Kjartansson & The All Star Band proseguono la collaborazione artistica con The Visitors, il vinile in edizione limitata che contiene la colonna sonora dell'opera omonima e un packaging componibile ispirato alla videoinstallazione Tre anni fa, appena uscito da HangarBicocca, ancora con la...

  • Cover Story. Skunk Anansie + No Curves

    Per Anarchytecture, il loro nuovo album di inediti, gli Skunk Anansie hanno optato per un classico: la copertina-ritratto dei membri della band, amatissima dai quartetti. Con due belle sorprese: la prima è che l’artista ingaggiato, No Curves, è italiano; la seconda è proprio il ritratto, bell’esempi...

  • Cover Story. Tribalistas + Vik Muniz

    Per la copertina del loro primo e, per ora, unico album, i brasiliani Tribalistas hanno ingaggiato il connazionale Vik Muniz, esperto in riproduzioni di famosi dipinti e fotografie realizzate con materiali imprevedibili. Per fare qualche esempio: una Gioconda di marmellata e burro d’arachidi; una Li...

  • Cover Story. Hiroshi Sugimoto 2×1

    Due album, la stessa immagine in copertina. I dischi in questione sono Specification. Fifteen (2006) di Richard Chartier e Taylor Deupree e No Line on the Horizon (2009) degli U2; la fotografia è Boden Sea, Uttwil (1993) del giapponese Hiroshi Sugimoto. Ecco com’è andata. Nel 2006, l’Hirshhorn Museu...

  • Cover Story. Damien Hirst

    Quando non è impegnato a tagliare in due maiali e agnelli, Damien Hirst ama tenersi occupato disegnando copertine di dischi. Ne ha già al suo attivo una trentina e se va avanti con questo ritmo raggiungerà presto le 57 cover di Warhol. Sono soprattutto suoi connazionali inglesi (David Stewart; Joe S...

  • Cover Story. Travis Millard

    Stavolta ci addentriamo nel sottobosco underground per parlare di Travis Millard e dei suoi lavori per Uncluded, Dinosaur Jr., Primus e Get Up Kids. Un vero stakanovista del disegno, Millard è famoso per le sue vignette affollate di omini paffuti col naso a patata (come il suo): grottesche, splatter...

  • Cover Story. Manic Street Preachers + Jenny Saville

    La storia è questa. Nel 1994, Nicky Wire e Richey Edwards – rispettivamente, bassista e chitarrista dei Manic Street Preachers – adocchiano su un quotidiano il trittico Strategy (South Face/Front Face/North Face) (1993-94) di Jenny Saville, nuova pupilla di Charles Saatchi. L’opera – che ritrae una...

  • Cover Story. Andy Warhol

    Andy Warhol ha disegnato cover durante tutto l’arco della sua carriera d’artista: dischi di classica, jazz, rock, pop, soul e new wave, per un totale di 57 copertine. Per ora. Catalogate ufficialmente solo in tempi recenti, potrebbe sempre spuntarne qualcun’altra. A differenza di quanto accade spess...

  • Cover Story. Eddie Vedder + Jason deCaires Taylor

    Quando Eddie Vedder ha visto il Corrispondente perduto di Jason deCaires Taylor, non ci ha pensato due volte: quella scultura avrebbe fatto da copertina per il suo album di canzoni per ukulele, Ukulele Songs (2011). Surfista incallito, collezionista di macchine per scrivere vintage e supporter di mo...

  • Cover Story. Keane + Osang Gwon

    Per la cover di Perfect Symmetry (2008), i Keane si sono rivolti allo scultore coreano Osang Gwon (1974) – o Gwon Osang, col cognome davanti, se preferite dirlo all’orientale. Gwon è l’inventore delle “sculture fotografiche”: cioè, dei manichini in polistirene che ricopre con migliaia di fotografie...

  • Cover Story. Blur e Gorillaz, tra pop e indie

    La cover a scacchiera con i volti della band è un classico per i quartetti inglesi (e non solo), dai Beatles (Let It Be), ai Queen (Hot Space), fino ai Blur, che l’hanno usata per il loro Blur: The Best Of (2000). L’autore dei ritratti è il compatriota Julian Opie, famoso per le sue silhouette poppe...

  • Cover Story. Sonic Youth

    Se vogliamo parlare di contaminazioni tra musica rock e arte contemporanea, non possiamo che partire dai Sonic Youth. Pittori, scrittori, poeti e fotografi, oltre che musicisti, i quattro giovani sonici – che intanto hanno passato la cinquantina – hanno trasformato le copertine dei loro album in una...